Idroterapia in piscina e casalinga

Le proprietà curative dell’acqua e non solo quella termale, sono ben conosciute fin dai tempi più antichi. Ippocrate consigliava trattamenti idroterapeutici e gli Egizi usavano l’acqua per risanare lo spirito. I Greci costruivano i templi vicino a sorgenti di acqua sia calda sia fredda.

Idroterapia scompare durante il periodo Medioevo e ricompare nel XVII secolo e soprattutto nel XIX quando l’abate Sebastian Kneipp fonda il primo centro idroterapico a Champneys, in Inghilterra: egli vedeva nell’acqua un mezzo di auto guarigione usato dal corpo.

La disintossicazione del corpo era realizzato tramite bagni caldi e freddi, un giusto regime dietetico, attività fisica, impacchi, docce e pediluvi. Oggi a queste pratiche se ne sono aggiunte delle altre, quali la talassoterapia, idromassaggio e la terapia del galleggiamento.

Perché viene usata l’acqua?

Il nostro corpo è composto in gran parte da questo elemento: un uomo può resistere molti giorni senza mangiare, ma non senza bere.

In generale, l’acqua fredda riduce le infiammazioni e le congestioni, restringendo i vasi sanguigni: nel caso della circolazione, l’acqua deve essere alternativamente calda e fredda. L’acqua calda e quella termale, riduce la tensione muscolare, dilata i vasi sanguigni attivando maggiormente la circolazione.

Idroterapia risulta efficace per le terapie ortopediche, reumatiche e neurologiche, stimola la forza vitale, rafforza l’equilibrio psicofisico, combatte lo stress.

Talassoterapia

La Talassoterapia si basa essenzialmente sulle proprietà terapeutiche dell’acqua di mare e degli elementi che in essa vivono, come le alghe ed i loro estratti: questi ultimi, con sale marino grosso, possono essere aggiunti all’acqua del bagno casalingo e contengono vitamine e sali minerali che aiutano la disintossicazione dell’organismo.

La Terapia del Galleggiamento è praticata in caso di stress perché aiuta a rilassare la mente ed il corpo. Per sottoporsi alla terapia bisogna accomodarsi in una vasca all’interno di un ambiente scuro e silenzioso: la temperatura viene mantenuta costante e all’interno dell’acqua vengono aggiunti dei sali minerali per un galleggiamento sicuro. La terapia dura circa 1 o 2 ore per seduta e a volte è accompagnata da sottofondo musicale.

I bagni di Erbe sono indicati per maniluvio o pediluvi associando le proprietà curative dell’acqua a quelle delle erbe aggiunte. Sono utili per ottenere un rilassamento immediato e contribuiscono a tenere sotto controllo lo stress.

Tipica della Scandinavia è la sauna praticata in ambienti rivestiti da pannelli di legno di pino. Con una temperatura costante trai 27 ed i 38 gradi: aiuta ad eliminare le tossine, stimola la circolazione e favorisce un completo relax.

Il Bagno Turco viene spesso confuso con la sauna, ma il principio è diverso: il primo prevede che la traspirazione del corpo evapori, mentre il secondo produce un calore molto umido in modo che la traspirazione non sia in grado di evaporare. L’organismo, non potendo diminuire la temperatura, fa aumentare la sudorazione che scorre ed espelle un maggior numero di tossine.

Dalla Ginnastica ai Massaggi

watsu porta lo shiatsu in acqua

watsu massaggi in acqua

Watsu e lo Shiatsu acquatico si praticano con acqua tiepida e con movimenti dello yoga per favorire il rilassamento, poi si procede con la stimolazione dei meridiani del corpo per riequilibrare la circolazione dell’energia vitale secondo il principio proprio dello shiatsu.

Acqua Wellness prevede movimenti molto simili a una danza che il paziente compie aiutato dal terapista, sciogliendo tutti i muscoli del corpo e effettuando brevi immersioni. Aiuta a stabilire un buon rapporto con l’acqua e con il proprio corpo.

Il Mass Mar viene utilizzato con successo contro la cellulite. A differenza dei massaggi tradizionali, non spinge le cellule adipose verso il muscolo, ma verso il derma, dove i liquidi si riassorbono naturalmente. Una forma molto particolare di massaggio prevede l’utilizzo di pennelli di martora o di visone che seguono l’impianto dei peli della persona. Questi sono guidati da muscoli piccoli ma sensibili che aiutano nel rilassamento dei tessuti, in particolare dopo operazioni di chirurgia estetica.

Esistono altre tecniche come i Massaggi Energetici o Olistici, che aiutano a sbloccare traumi o emozioni represse. Poi ci sono quelli Sensitivo-Gestaltici, che accelerano il processo di riassorbimento degli edemi, e quelli Trager-Mentastici, che aiutano a curare i disturbi della colonna vertebrale.

Idromassaggio prevede la fuoriuscita da bocchette di acqua miscelata ad aria compressa: si creano bollicine che colpiscono il corpo, comprimendo e decomprimendo alternativamente i tessuti, stimolando la circolazione sanguigna e linfatica, la diuresi. Aiuta anche a combattere le tensioni premestruali e l’uso di acqua calda cura il defaticamento dei muscoli e le artrosi. Sono poi da aggiungere i benefici dovuti alla dilatazione dei pori della pelle che favoriscono una pulizia a fondo e l’assorbimento di sostanze che possono essere sciolte nella vasca, ad esempio il sale per la sua azione de-faticante. L’unica controindicazione è per le persone che soffrono di pressione bassa, poiché ne provoca un calo.

L’acqua può essere anche usata in caso di eccesso di peso e per la ricerca della perfetta forma fisica. La ginnastica in acqua, infatti, è molto simile a quella terrestre, con una fase di riscaldamento, una allenante ed una di defaticamento. L‘altezza dell’acqua può variare da 90 cm a 1,50 cm e gli esercizi possono essere di difficoltà e peso variabile a seconda dell’opposizione che si fa all’acqua stessa.

Idroterapia in casa – Il bagno casalingo

idroterapia in casa durante la doccia

idroterapia casalinga

Non dobbiamo dimenticare il più semplice bagno casalingo: nonostante quanto si possa pensare, aiuta a rilassare e può essere usato ugualmente per massaggi. Necessaria la scelta di un buon detergente che aiuti a non seccare la pelle. Per un buon risultato, il bagno dove essere effettuato alla sera associato a massaggi con un guanto di crine o con l’ausilio di esfolianti. Non dove durare più di 10 minuti e dove essere seguito da una doccia rinfrescante e da momenti di relax magari a letto e coperti per evitare che il corpo si raffreddi.

Idroterapia è qui studiata e praticata in modo globale. Sono numerose e diverse le tecniche ispirate dall’autentica tradizione kneippiana che vengono praticate con la dovuta conoscenza perché il nostro corpo ne tragga il massimo beneficio: docce, impacchi, compresse, getti e idromassaggi e bagni di vapore.

Idroterapia è una splendida pratica disintossicante, un autentico “elisir di giovinezza”. Ogni giorno l’acqua avvolge il nostro corpo ridando sollievo, benessere naturale e piacere vitale.